Avere un blog è bello, divertente, stimolante… Riuscire a far fruttare un blog, quantomeno per riuscire a pagarne le spese (dominio, hosting, ecc) e magari anche il tempo che gli dedichiamo, potrebbe essere un bel risultato. Almeno per iniziare 🙂

Come fare per guadagnare con un blog? Come farlo fruttare?

Ho deciso di proporti una serie di articoli mirati a farti conoscere alcuni strumenti utili, al di là delle “classiche” soluzioni offerte da Google (AdSense).

Il primo consiglio è di iscriverti a Shareasale

Shareasale è un sito che raccoglie numerosi “merchant” (inserzionisti) che sono disposti a valutare la qualità del tuo blog ed eventualmente investire in esso. A differenza di AdSense, scegli tu con quale merchant lavorare e se lui sarà d’accordo potrai iniziare a “sponsorizzare” i suoi prodotti o servizi.

Il bello è che puoi decidere, a seconda del tema trattato dal tuo blog, quale merchant si adatta meglio ai contenuti che proponi, e magari sceglierne uno che produce o rivende un prodotto o servizio che tu stesso acquisti o conosci.

Ci sono oltre 4.000 merchant, ciascuno dei quali offre una serie di modi per promuovere il proprio business e delle ricompense differenti a seconda dell’obiettivo che li aiuterai a raggiungere. Puoi ricevere commissioni su vendite oppure perchè contribuisci a generare un “lead”, ovvero un contatto qualificato.

Dall’informatica alla moda, dalle offerte di lavoro a giocattoli, dai siti di “gaming” a quelli di cibo e bevande. Ogni tipo di blog può trovare il merchant più affine e, di conseguenza, pubblicare articoli o annunci molto pertinenti che quindi avrebbero una “redemption” maggiore di altre tipologie di annuncio.

Shareasale ti consentirà di trovare il “merchant” più adatto per il tuo blog

 

Ho scelto il mio merchant. Cosa faccio adesso?

Ogni merchant ha vari modi per promuovere il proprio business, e ciascuno (oltre ai link e banner promozionali “generici”) offre periodicamente delle promozioni che tu a tua volta potrai girare ai tuoi lettori. I banner sono uno strumento che quasi tutti i merchant ti metteranno a disposizione, insieme ad un codice che potrai “Incollare” all’interno dell’HTML del tuo blog per visualizzarli.

Io però ti consiglio di preparare dei contenuti appositi, ed inserire i link del tuo merchant su Shareasale direttamente nel testo del post.

Questo ti consentirà di scrivere articoli più realistici che contribuiranno a far fruttare il tuo blog sotto forma di consigli per i tuoi lettori. Per questo prima ti consigliavo a mia volta di farlo solo con prodotti o servizi che tu stesso acquisteresti, conosci ed apprezzi. Non avrebbe senso consigliare il prodotto sbagliato solo per guadagnarci qualcosa, sia dal punto di vista etico che da quello commerciale (dare consigli sbagliati alla lunga non paga).

Un “trucco” che spesso funziona

Anzichè “linkare” direttamente ad una pagina esterna (il link di shareasale) puoi creare un post vuoto e, tramite un plugin per WordPress, reindirizzarlo al link di Shareasale.

Registrati (gratis, ovviamente) al sito di Shareasale ed inizia a dare un’occhiata ai vari merchant. Quando ti sei fatto un’idea, scegli quello che preferisci e fai domanda per aderire al “programma”.

Non ti scoraggiare se riceverai alcuni no: molti siti sono piuttosto esigenti e tanti offrono servizi al solo mercato americano, quindi se hai un blog fuori tema o solo in italiano potrebbero non essere interessati. Non ti scoraggiare, troverai il merchant che fa per te e potrebbe darti una mano a far fruttare il tuo blog. Auguri!